Svelata la vita di un villaggio Maori pre europeo

Bookmark and Share

Trent’anni di indagini archeologiche in un antico villaggio Maori culmineranno nel “Kohika”, un libro che traccia un raro ritratto della vita di un villaggio maori precedente alle contaminazioni europee. I resti scavati nel notevole sito di Kohika, un villaggio lacustre del XVII° secolo d.C. nella Baia di Plenty, rivelano molti aspetti della vita quotidiana della comunità, il lavoro, ed il divertimento.

Kohika giace in quel che era in precedenza una grande palude nell’ovest della Pianura di Rangitaiki, ed è collegata ai maggiori fiumi e con rotte interne. Fu abbandonata dopo un’inondazione e fortunatamente preservata dalla natura dell’ambiente; fu riscoperta nel corso di una bonifica agricola nel 1974 e le ricerche archeologiche possono ora offrici un’istantanea dello stile di vita maori che si sviluppò nel North Island prima dell’arrivo degli Europei. Il capo del progetto ed autore del libro, il Professor Geoffrey Irwin, ha dichiarato: “I siti archeologici nelle terre paludose si rivelano insolitamente ricchi poiché possono preservare i materiali organici che raramente sopravvivono altrove. Normalmente circa l’80% degli oggetti materiali sono deperibili, inclusi tutti i tipi di manufatti lignei, tessuti, resti di cibo, e microfossili che indicano l’ambiente preesistente.” Per via di questo particolare ecosistema, molti esemplari di questi rari oggetti deperibili si sono preservati a Kohika, così che sopravvivono evidenze archeologiche di un’ampia gamma di attività.

Gli archeologi hanno trovato case di varia costruzione, sopraelevate e per la conservazione, rifugi per cucinare e fosse o cisterne interrate. Oltre ad un rimarchevole inventario di manufatti lignei, vi sono pezzi di fibra, cordaggi e reti, grandi quantità di ossidiana sfaldata ed alcuni manufatti di vario genere e materiale. Le scoperte, provenienti da differenti scavi tra il 1975-81, per quantità e varietà tipologica, hanno richiesto il lavoro di 30 anni a circa 20 specialisti per la loro analisi e preservazione.